Tempo favorevole, tempo di Ac

A tutta l’Ac, ai bambini, i ragazzi, i giovani e gli adulti, gli auguri del presidente nazionale Matteo Truffelli e dell’assistente generale mons. Mansueto Bianchi per un’estate carica di promesse e di esperienze, di finestre aperte verso l’Alto e verso gli altri, di nuovi inizi e di rinnovati impegni; tempo del Samaritano, per scendere dalla cavalcatura e dedicarci a quelle presenze e dimensioni della vita che sono spesso lasciate sul margine della strada.

Per un'estate "a tutto Campo"

Destinazione campi nazionali di AC. Avendo in mente e nel cuore l’invito di papa Francesco a uscire verso «le periferie dell’umanità». Linkando sul titolo di ciascun campo, troverete una breve presentazione e il programma completo.

Si inizia con il Mieac e l’appuntamento è a Montecatini Terme dal 17 al 20 luglio per «Generazioni al verde! L’educazione tra etica, speranze ed economia». A seguire il Settore Adulti di Ac si ritroverà a San Silvestro di Pescara dal 24 al 28 luglio a parlare di «Vie d’uscita. Adulti testimoni della gioia». Dal 3 al 7 agosto, approderanno a Fognano (Ravenna) il Settore Giovani di Ac con «Fuori tutti! Missionari per vocazione» e il Msac con «È un giorno buono! Tempo di #rimanere, #andare, #gioire nella scuola». L’Acr, invece, si divide in due: il campo per i membri di équipe si farà a Valfurva, in provincia di Sondrio, dal 29 luglio al 3 agosto e avrà per tema «I ragazzi del 3000. Il protagonismo dei ragazzi oggi e domani», mentre il campo specializzato è a sud, a Castellammare di Stabia, dal 4 al 9 agosto, a tema l’«Evangelii Gaudium. Chiamati ad essere dono della bellezza che non si spegne». Chiudono il Mlac, che a Policoro, dal 19 al 24 agosto, porterà la sua attenzione specifica a «Le periferie del lavoro e il ruolo della comunità cristiana», mentre i seminaristi “targati Ac” si troveranno a Reggio Calabria dal 27 al 30 agosto per riflettere su «L’Ac e la gioia del vangelo. La formazione al presbiterato al tempo di Francesco». Da non dimenticare Spello e il programma «le settimane di Ac a casa San Girolamo».

La notizia

Nel 50° dell’Enciclica Ecclesiam suam

Anche dopo mezzo secolo, il documento forse più significativo del pontificato di Paolo VI ci appare in tutta la potenza della sua novità, delle sue intuizioni, della sua capacità di conferire slancio e direzione al percorso ecclesiale. L’immagine di Chiesa che rimane è quella di una Chiesa missionaria che intraprende le vie del mondo, senza opposizioni e senza esclusioni, per segnarle, umilmente, con l’annuncio del Vangelo. Una Chiesa “in uscita” che si riconsegna a Cristo nella fedeltà e nella conversione, per essere donata al mondo come segno di speranza e seme di gioia. È la luce mattinale di quella Chiesa che ritroviamo oggi in papa Francesco, come fruttificazione della semina che fu il pontificato di Paolo VI. - di mons. Mansueto Bianchi, Assistente ecclesiastico generale dell’Ac.

The Europe Experience

Le altre notizie

Mons. Galantino all'Azione Cattolica "Missione non è pubblicità"

“La missione e il dovere fondamentale dell’evangelizzazione portano dove sta l’uomo bisognoso di salvezza e che invoca un senso nuovo per la propria vita”, ha affermato Mons. Nunzio Galantino intervenendo al “Campo specializzato Acr” a Castellamare di Stabia.
Vi proponiamo il testo del Segratario generale della Cei.

"Il seminatore uscì a seminare" - Orientamenti triennali 2014-2017

La Presidenza nazionale offre a tutta l'associazione gli Orientamenti triennali 2014-2017, prezioso strumento che le Ac diocesane possono utilizzare per elaborare le loro programmazioni. Il testo propone anche la scansione e gli obiettivi anno per anno. Scarica il documento - I manifesti del 2014-2015

La violenza si vince con la pace

L’Azione Cattolica Italiana aderisce all’appello per la pace promosso dal Forum Internazionale di Azione Cattolica (FIAC) e alla Giornata di preghiera per la pace indetta dalle Ac del mondo il prossimo 6 agosto, anniversario della bomba atomica a Hiroshima, nel ricordo di Paolo VI e nel 50° anniversario dell’Ecclesiam Suam, l’enciclica del dialogo.
All'interno trovate il testo della preghiera

Con la Fuci a Camaldoli per camminare insieme

Di Lucia, Michele e don Tony - Camaldoli ci accoglie immersa in un bruma surreale, quasi autunnale, mentre in auto superiamo gli ultimi tornanti, immersi nel verde umido degli alberi. Il grande monastero, circondato da forti mura grigie di secoli, si erge lungo la strada. Camaldoli è, principalmente, un luogo di pace. Un luogo di incontro con Dio in cui lo Spirito soffia nel silenzio…

Giovani Ac di Fidenza a Spello: amicizia, preghiera, corresponsabilità

La Casa San Girolamo di Spello è stato teatro, dal 31 luglio al 3 agosto, del primo campo per giovani universitari e lavoratori del settore giovani dell’Azione cattolica diocesana di Fidenza. Argomento della tre giorni è stato “Ordinare le cose del mondo secondo Dio – Essere educatori un esercizio di corresponsabilità”. Partendo dalla Parola, don Ugo Ughi ha accompagnato i giovani attraverso i documenti del Concilio, in particolare Lumen Gentium e Apostolicam Actuositatem...

Vacanze alternative? Si può fare

Dai campi di lavoro di Libera nei luoghi ad alta densità mafiosa, dove il volontariato diventa riserva etica ed economia sostenibile, agli incontri tra "cielo e terra" a Spello e a Bose, occasioni propizie per dedicarsi a Dio e agli uomini. E ancora: pellegrini lungo le strade della via Francigena che portano a Roma, Santiago di Compostela, Gerusalemme per un incontro nuovo con l’Altro. È l’estate “diversa” suggerita dalla rivista Segno (n.7/8-2014). Senza dimenticare l’estate “in uscita, sulle orme di papa Francesco” offerta ad adulti, giovani e ragazzi con i campi scuola dell’Ac.

Matteo Truffelli si racconta a Segno. Le linee-guida del neo presidente Ac

«L’Azione cattolica? Mi ha insegnato a stare con gli altri, a dialogare, ad assumere delle responsabilità». Così si racconta il neo presidente nazionale dell’Ac, Matteo Truffelli, nel faccia a faccia del numero estivo di Segno. Gli impegni nella Chiesa e nel paese, ma anche gli interessi personali, che condivide con la moglie, dalla montagna alla musica fino alle buone letture.

Dialoghi su «Quale università?»

Fresco di stampa Dialoghi n. 2/2014. Il trimestrale culturale dell’Ac dedica il suo dossier al presente e al futuro dell’università italiana. Articoli anche su immigrazione, Sinodo sulla famiglia, scuola, informazione religiosa. Tante recensioni e il profilo sul card. Tucci, il “portavoce del Concilio”.

Condividi contenuti
Warning!
You are using an outdated browser
For a better experience using this site, please upgrade to a modern web browser.
Get Firefox
Get Internet Explorer
Get Safari
Get Chrome
Get Opera