Il Fatto del Giorno

Paolo VI. Un gigante che amò l’Azione Cattolica

Venerdì, 17 ottobre 2014

di Paolo Trionfini* - L’imminente beatificazione di Paolo VI suggerisce più di un motivo di riflessione. Del resto, la figura di Giovanni Battista Montini si staglia nella storia della Chiesa, ma anche dell’umanità intera, per la sua straordinaria grandezza, che riesce difficile afferrare in tutta la sua portata. Alla luce di questa rapsodica considerazione, negli ultimi mesi si è tornati in svariate sedi e da differenti punti di osservazione a rileggere la parabola biografica del papa italiano, per tentare di racchiuderla in una cifra sintetica che ne potesse far emergere il tratto più caratterizzante.

Condividi contenuti

Lo Scenario - Sinodo straordinario sulla famiglia

Paolo VI, uno spirito libero che ha saputo guidare la Chiesa in tempi difficili

Sabato, 18 ottobre 2014

di Gianni Di Santo - Con il terzo incontro dedicato alla figura di Paolo VI, e sempre in collegamento con il clima del Sinodo sulle famiglie, l’Ac si è posta come associazione in cammino per una Chiesa in uscita. E l’Ave pubblica una raccolta di scritti di Paolo VI dedicati all’Ac

Condividi contenuti

La notizia

Stop alla povertà. L’Ac è per il reddito di inclusione

di Antonio Martino - Garantire a tutte le famiglie una “integrazione di reddito” tale da coprire il divario tra il reddito familiare e la soglia Istat di povertà assoluta: è questo il principio alla base della proposta REIS (Reddito di inclusione sociale) avanzata dall’“Alleanza contro la povertà in Italia”, un cartello di oltre quaranta soggetti della società civile, del sindacato, delle istituzioni, che ha tra i promotori l’Azione Cattolica Italiana.

Le altre notizie

A proposito di "Mettiamoci in Gioco"

Il Consiglio Nazionale dell’Azione Cattolica Italiana nel ribadire il proprio impegno e l’attenzione sul tema della campagna “Mettiamoci in Gioco”, che vede coinvolti migliaia di nostri soci e responsabili su tutto il territorio nazionale, manifesta la propria estraneità al percorso e alle modalità con cui si è giunti a siglare l’accordo con il Sistema Gioco Italia.

La campagna “Miseria Ladra”

ll Gruppo Abele e Libera promuovono la campagna "Miseria Ladra" con tutte quelle realtà sociali, sindacali,studentesche, comitati, associazioni, movimenti, giornali e singoli cittadini/e, intenzionati a portare avanti le proposte contenute nel documento. Proposte concrete che da subito possono rispondere alla crisi materiale e culturale, rafforzare la partecipazione e rivitalizzare la nostra democrazia. La video-presentazione della campagna nelle parole di don Luigi Ciotti.

Fuci: Congresso straordinario su Papa Montini

La F.U.C.I. ricorderà Giovanni Battista Montini, Assistente centrale dal 1922 al 1933. Nei giorni immediatamente precedenti alla Beatificazione si svolgerà il Congresso Straordinario ad Arezzo che, insieme al Monastero di Camaldoli, è la città simbolo del legame tra la FUCI e Paolo VI.  Don GB – come lo chiamavano i fucini di allora - seppe offrire alla Federazione un insostituibile contributo di spiritualità, di cultura e di responsabilità.

Premi "Vittorio Bachelet" 2014

L'Istituto "Vittorio Bachelet" bandisce l'Edizione 2014 dei Premi “Vittorio Bachelet” per tesi di Laurea sullo sviluppo e la riforma delle istituzioni democratiche, la partecipazione e la cittadinanza attiva: nel bando qui allegato sono indicati i termini di partecipazione.

Segno di ottobre: Sinodo, famiglie e tante voci ed esperienze associative

C’è in gioco la famiglia. È questo il senso del dossier di ottobre di Segno che, proprio nei giorni in cui si tiene il Sinodo, arriva nelle case dei soci Ac e degli abbonati alla rivista. Il Sinodo straordinario sulla famiglia è un appuntamento particolarmente vissuto anche all’interno dell’Azione cattolica. «Innanzitutto – spiega Matteo Truffelli, presidente di Ac, nell’articolo di apertura – per l’importanza dell’argomento al centro della sua attenzione, ma anche per l’inedita modalità con cui papa Francesco ha deciso di prepararlo». E le aspettative sono cresciute, non solo nella comunità cristiana.

Lavoro ed Europa. La montagna e i topolini

di Antonio Martino - Forse hanno ragione gli americani, quando sorridono del metodo europeo di affrontare le crisi che travolgono la vita dei cittadini dell’Unione. Un bel vertice, magari straordinario, per approdare più o meno al nulla. Tante pacche sulle spalle dell’ospite di turno, per esorcizzare qualche dato e dire che si è tutti d’accordo, tranne poi ricominciare a darsele di santa ragione non appena si è tornati a casa propria. Soprattutto quando si tratta di lavoro. L’ultimo vertice della serie, l’ultima montagna e l’ultimo topolino, mercoledì scorso a Milano. Risultato: neanche una traccia di politiche per il lavoro in Europa.

Il debito delle famiglie

di Vittorio Sammarco - In Italia il sovraindebitamento delle famiglie si va facendo grave. La proiezione dei dati 2013 ci dice che una famiglia su tre ha contratto debiti e che il 5,6% di famiglie italiane non è in grado di ripagare i debiti contratti. Per fare luce sul fenomeno e richiamare l’attenzione delle istituzioni e del mondo politico è nata l’associazione Pro.Seguo, un gruppo di professionisti che opera per accrescere conoscenze e competenze e offrire percorsi formativi e possibili soluzioni al fenomeno.

Fare memoria per ascoltare il rumore della pace

di Dalila Ardito* - Tragedia di Lampedusa… così abbiamo archiviato il naufragio di una imbarcazione libica avvenuto il 3 ottobre 2013 al largo dell’isola di Lampedusa. Erano più di 500 su quel peschereccio lungo circa 65 piedi; 366 sono i morti accertati e 20 i presunti dispersi; 155 i superstiti salvati. Non sono solo numeri questi indicati, ma sono bambini, donne e uomini, provenienti dall'Eritrea, dal Ghana, dalla Somalia, dall'Etiopia e dalla Tunisia, che hanno sperato in una vita migliore; sono fuggiti dai loro paesi dove l’unico rumore che ormai sentivano da tempo era quello della guerra.

Condividi contenuti
Warning!
You are using an outdated browser
For a better experience using this site, please upgrade to a modern web browser.
Get Firefox
Get Internet Explorer
Get Safari
Get Chrome
Get Opera